Categorie
Niente paura: i bambini hanno bisogno di un pizzico di rischio nel gioco
19378
post-template-default,single,single-post,postid-19378,single-format-standard,bridge-core-3.0.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled, vertical_menu_hidden,vertical_menu_hidden_with_logo, vertical_menu_width_260,qode-theme-ver-28.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.8.0,vc_responsive

Niente paura: i bambini hanno bisogno di un pizzico di rischio nel gioco

Niente paura: i bambini hanno bisogno di un pizzico di rischio nel gioco

“Fai attenzione”: ecco il monito che sembra accomunare mamme e papà (ma pure nonni, zii e baby sitter) quando osservano i loro bambini giocare. Certo, in tante attività occorre prudenza, ma è altrettanto vero che i piccoli hanno bisogno di assaporare un pizzico di rischio (ovviamente controllato). In sintesi, fanno bene i genitori chioccia a preoccuparsi sempre o comunque oppure i piccoli hanno davvero bisogno di un po’ di sana adrenalina?
Come spesso accade, una risposta unica e definitiva non c’è. Però la scienza ha ormai assodato che i bambini che si cimentano con giochi più arditi, come arrampicarsi, saltare, scivolare, sviluppano una maggiore capacità fisica, più abilità sociali, resilienza e fiducia in se stessi. È importante sottolineare che non spetta ai genitori o agli esperti decidere quale sia il gioco rischioso per un particolare bambino, piuttosto sono proprio i piccoli a dover avere lo spazio mentale e fisico per capire i livelli di rischio appropriati per se stessi. Il timore che si stiano tenendo i propri figli eccessivamente protetti e “nella bambagia” arriva da una celebre esperta, la dottoressa Mariana Brussoni che è Professore Associato di Pediatria all’Università canadese di British Columbia.Secondo gli studi, infatti, impedire ai nostri pargoli di esporsi a un po’ di incertezza potrebbe avere conseguenze negative  per la loro salute e il loro sviluppo, come un aumento delle sedentarietà e la comparsa di ansie o fobie.

Le paure dei genitori

Anche se non lo ammettono, molti genitori riconoscono – forse ricordando le loro esperienze infantili – quando sia utile e divertente mettersi alla prova con giochi spericolati. Tuttavia, mamme e papà di oggi sono preoccupati dalla possibilità che i bimbi si facciano male, ma anche di essere mal giudicati se dovessero concedere più libertà ai piccoli.  Esiste però anche una tendenza opposta, sottolinea la professoressa, ovvero genitori preoccupati dal fatto che il loro bambino sia troppo timido e non corra abbastanza rischi. Entrambi gli approcci – iperprotezione e  mancanza di protezione – non sono la strada giusta per crescere un ragazzo o una ragazza dal solido equilibrio. A maggior ragione, se si vuole il bene dei propri figli, occorre dare loro fiducia: anche nel gioco.

I bambini sanno

Come hanno confermato diversi esperimenti sul campo, condotti in scuole e strutture per la prima infanzia in Canada, osservare i bimbi liberi di giocare – e sì, anche di provare qualche esperienza potenzialmente ‘pericolosa’ – conferma che i piccoli sono molto più responsabili e abili di quanto si possa pensare. Quando ne hanno la possibilità, anche i più piccini mostrano una chiara capacità di gestire i rischi e di capire i propri limiti. Insomma, alcune volte gli adulti dovrebbero farsi da parte e lasciare ai propri figli la possibilità di sperimentare da soli. Il potenziale di apprendimento è enorme.

La “palestra” più sicura è la ludoteca

In sintesi, i bimbi hanno una legittima voglia di avventura. E, visto che in città non è possibile esplorare i boschi o arrampicarsi in montagna, l’alternativa perfetta per provare quel pizzico di emozione necessaria a una crescita sana e consapevole è senza dubbio la ludoteca. Qui i bambini potranno esaudire il loro desiderio di brividi tra trampoline park, gonfiabili, percorsi sospesi e arrampicata, in un contesto emozionante ma protetto. Protetto soprattutto se lo spazio è allestito da Go-Leisure, azienda leader nella consulenza, progettazione e fornitura di aree ludiche attrezzate, sicure e certificate secondo i più severi standard, e partner delle ludoteche più divertenti che ci siano.